Rame di Napoli

>> domenica 18 ottobre 2009





Stamattina sono stata in pasticceria da mio zio...e vedendo gli scaffali pieni di leccornie del periodo (bersaglieri, totò, n'zuddi, etc, etc...), non potevo perdere l'occasione di rubare la ricettuzza delle rame di napoli, che di napoletano non hanno niente!


Sono infatti una tipica delizia catanese preparata nel periodo della ricorrenza dei defunti.
Sono riuscita a decifrare la ricetta da mio zio tra la preparazione di una torta di compleanno e la decorazione dei cestini di crema con le fragoline e poi sono andata di memoria e di improvvisazione (perchè non avevo carta e penna e perchè non potevo chiedergli il procedimento, se no mi uccideva!!)
Il risultato devo dire che è ottimo!!
Allora, per prima cosa dovete fare un pan di Spagna : io questa cosa non la sapevo, nelle ricette on line non l'avevo mai senita, però così dice il grande capo e ho fatto bene a fidarmi!
Dunque, il pan di spagna lo dovete fare dello stesso peso (circa ) dello zucchero della ricetta, io ne ho fatto uno da due uova, 60 gr di zucchero e 60 di farina, così ero sicura di arrivare almeno a 120 gr di peso (il resto me lo sono pappato :-D ); l'ho fatto senza lievito e vi consiglio di fare altrettanto poichè l' impasto prevede un altro agente lievitante.

Quindi queste sono le dosi :
300 gr di farina;
110 gr di zucchero;
110 gr di pan di Spagna;
120 gr di miele di acacia;
75 gr di acqua;
45 gr di burro fuso;
4,5 gr di ammoniaca per dolci;
65 gr di cacao;
2 goccie di aroma arancia;
1 chiodo di garofano;
un pizzico di cannella.

Per ricoprire
Cioccolato di copertura fondente di ottima qualità.
Granella di pistacchio.

Il procedimento è piuttosto semplice: setacciate in una terrina capiente la farina, lo zucchero, il cacao e l'ammoniaca, aggiungete il miele e mescolate bene. Unite la cannella, l'aroma all'arancia e il ciodo di garofano precedentemente schiacciato con il batticarne.
Spezzettate il pan di Spagna ed unitelo al composto, infine aggiungete l'acqua e cominciate ad impastare usando le mani fino ad ottenere un composto omogeneo.
Dividetelo in tre o quattro pezzi e ottenete dei "salsicciotti" di circa 3 cm di diametro che taglierete in pezzi lunghi circa 5 cm.
Posizionateli sulla piastra rivestita di carta da forno e schiacciateli un pò, dando una forma ovale.
Infornate a 180 gradi per una decina di minuti, facendo attenzione a che rimangano morbidi.
Una volta freddi sciogliete la cioccolata a bagnomaria e mettetela in una ciotola un pò larga, prendete le rame ed immergetene la parte superiore nella cioccolata, mettete al centro un pò di granella di pistacchio e lasciatele riposare un paio di ore.
Buon appetito!

7 commenti:

Drums 19 ottobre 2009 13:30  

Mi piacerebbe conoscere la ricetta che usi tu per questi dolci; tutte quelle che ho già provato non hanno dato grandi risultati.
In questo periodo sono alla ricerca di un sapore ormai perduto da anni: da quando il pasticcere che, a mio parere, sfornava i migliori dolci della città non c'è più, non sono riuscito a trovare qualcuno degno di poterlo sostituire.

Cinzia 24 ottobre 2009 02:44  

Grazie per il commento!! Io credo che ovviamente i dolci fatti in pasticceria siano insostituibili, sia per la qualità delle materie prime utilizzate ( non sempre, però!) sia per le attrezzature a disposizione. Questo è però a mio avviso un ottimo compromesso per preparare le rame in casa; ora metto la ricetta e se le provi fammi sapere il risultato, sono sicura che ti piaceranno!

Drums 26 ottobre 2009 15:28  

Credo che la proverò domenica prossima.
Sempre ammesso che riesca a trovare l'ammoniaca per dolci e il chiodo di garofano:-)

Grazie per la ricetta e continua così: ti leggo con molto interesse.

Cinzia 31 ottobre 2009 14:45  

Grazie mille!!!
Credo che tu sia tra i primissimi, devo ancora farmi un uditorio!
Se le fai fammi sapere...sei di Catania? Se non trovi l'ammoniaca ti indico un posto dove la trovi e trovi anche dell'ottima copertura fondente.
A presto!

Drums 1 novembre 2009 15:29  

Purtroppo non sono riuscito a farle questa domenica proprio perché non ho trovato (ma ho avuto davvero poco tempo sabato) l'ammoniaca nei supermercati vicino casa (Punto SMA e G78).
Sono di Catania e sono tutto orecchi per i tuoi suggerimenti:-)

P.S.: grazie a te per la tua visita

Cinzia 2 novembre 2009 04:55  

Se non ho capito male abiti in zona fasano, mi sbaglio? Se è così in quella zona c'è un negozio molto rifornito, è dietro l apiazza del carmelo ( zona barriera). Fammi sapere se ti viene in zona, se no ti cerco qualche altro posto!

Drums 2 novembre 2009 14:17  

Abito vicino Piazza Borgo ma posso muovermi tranquillamente. Grazie.

Creative Commons License Questo blog è protetto da licenza Creative Commons: prima ddi utilizzare o diffondere qualsiasi contenuto si prega di chiedere l'autorizzazione al proprietario. MacondoExpress by Cinzia Arena is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License. Permissions beyond the scope of this license may be available at http://macondoespress.blogspot.com/.

  © Blogger templates Sunset by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP